Dalla Coppa del Mondo a Tauber alla Coppa Italia a Rovigo arrivano grandi successi per la Scherma Mogliano. La Macchia Verde dei nostri atleti vince e convince sempre di più!

Nella quinta prova del circuito maggiore Erica Cipressa stupisce sulle pedane di Tauber e conquista il podio della gara individuale per poi vincere con la squadra italiana nella gara a squadre.

A Rovigo, invece, a conquistare il gradino più alto del podio è Vittoria Riva, ma con lei è tutta Mogliano a brillare e con la Vicky si qualificano per i Campionati Italiani Matilde Gasparotto, Sofia Tambone, Marcoleo Fogazzi e Matteo Manente.

Per i tifosi moglianesi è stato un sabato impegnativo con assalti da seguire in Germania e in Italia, spesso in contemporanea, tutti carichi di tensioni e soddisfazioni.

Mentre Erica a Tauber si aggiudicava i match con le ungheresi Pasztor (15-9) e Poltz (15-8) per entrare tra le prime 16, Vicky, Maty e Sofia vincevano a Rovigo le loro dirette per i 16 e la qualificazione ai Campionati Italiani. Sofia, n.1 della diretta non ha incontrato ostacoli (15-1 e 15-8 le sue vittorie) nonostante un problema alla caviglia; Matilde rimontava e vinceva 15-14 la sua prima diretta e poi con un agevole 15-8 passava la seconda; Vittoria dopo 15-8 nel primo match superava in rimonta per 15-13 un’atleta ucraina.

Se a Rovigo le sfide per le 8 hanno avuto poco da dire a causa del ritiro precauzionale di Sofia nel derby contro Matilde e del successo 15-8 di Vittoria sulla bergamasca Castelli, a Tauber si assisteva all’impresa di Erica capace, con una prestazione superlativa, di rimontare da 8-12 a 15-14 contro la numero 1 del Mondo Alice Volpi.

Giunte nelle 8 Matilde doveva soccombere contro la greca Garyfallau mentre Vicky con molta fatica aveva ragione 15-14 della pisana Pinzauti. E mentre Vittoria Riva faceva sua la semifinale contro la bustocca Pensa per 15-13, con lo stesso punteggio, in un durissimo assalto contro la canadese Guo, Erica Cipressa conquistava un altro stupendo podio in Coppa del Mondo Assoluta, riempendo di orgoglio la sua Maestra Federica Berton e tutto lo staff e la società di Mogliano. 

Se la semifinale di Tauber ci dava un piccolo dispiacere, con Erica fermata dalla transalpina Blaze nella sua rimonta impossibile che l’aveva portata dal 6-14 al 13-14, la finalissima di Rovigo ci restituiva il sorriso con Vittoria capace di prevalere all’ultima stoccata sulla greca Garyfallau in un match sempre sul filo dell’equilibrio.

Sono bastate 24 ore a Erica per trasformare il suo magnifico bronzo in una altrettanto splendente medaglia d’oro: con le compagne Alice Volpi, Martina Favaretto e Arianna Errigo, la squadra azzurra ha avuto facile ragione delle avversarie. L’Italia superava in sequenza il Cile 45-31, il Canada 45-31, la Corea 45-30 e nella finale la Francia per 45-31. Grazie a questo successo l’Italia, che in stagione ha sempre avuto in squadra Erica, torna a occupare la prima piazza del ranking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *